Raiffeisen Special Day

Nell’ambito dello Special Day, le persone affette da disabilità intellettuale vivono un’esperienza unica e indimenticabile durante una partita della Raiffeisen Super League.

precedente
  • Raiffeisen Special Day
  • Raiffeisen Special Day
  • Raiffeisen Special Day
  • Raiffeisen Special Day
  • Raiffeisen Special Day
  • Raiffeisen Special Day
  • Raiffeisen Special Day
  • Raiffeisen Special Day
  • Raiffeisen Special Day
  • Raiffeisen Special Day
  • Raiffeisen Special Day
prossimo

    L’idea dello Special Day è nata su iniziativa di Raiffeisen, ed è stata poi realizzata in stretta collaborazione con Special Olympics e con il FC Thun. 

    Il 1° marzo 2015 22 bambini con disabilità intellettuale appassionati di calcio hanno vissuto una giornata davvero speciale. Prima del derby bernese tra FC Thun e BSC Young Boys, hanno potuto accompagnare in campo i calciatori professionisti di entrambe le squadre. Sono stati affiancati dai due team che a luglio 2015 sono partiti per Los Angeles con la Delegazione Svizzera per gli Special Olympics World Games. 

    Lenny Lörtscher non dimenticherà mai questa giornata: egli è un appassionato di calcio e fan del FC Thun. «Marciare sul campo con i miei idoli nella Stockhorn Arena è stato incredibile». Lenny è uno dei 22 bambini che hanno accompagnato i giocatori in campo in occasione dello Special Day. 

    Ogni mercoledì si allena con molti altri bambini della regione nella Stockhorn Arena. Questi allenamenti fanno parte del progetto «FC Thun fa scuola». Già da due anni in collaborazione con Special Olympics vengono integrati nel gruppo anche bambini con disabilità intellettuali. 

    Ma questo ingresso nello stadio quasi tutto esaurito, davanti a migliaia di spettatori entusiasti, mano nella mano con Marco Rojas, anche per Lenny è di tutt’altra portata. 

    L'allora capo coach Urs Fischer, il dirigente sportivo e persino il presidente dell'FC Thun hanno salutato personalmente ogni bambino. I 22 bambini erano raggianti. In piedi accanto ai loro giocatori hanno assaporato questo momento. Poi, poco prima del fischio iniziale, hanno lasciato il campo e guardato la partita. Questa esperienza unica vivrà ancora a lungo nei loro pensieri. 

    Prima apparizione ufficiale del team calcistico della Delegazione Svizzera

    Lo Special Day è stata un’occasione unica anche per le due squadre di calcio candidate ai World Summer Games degli Special Olympics. Hanno fatto la loro prima apparizione ufficiale facendo da ala ai bambini. Erano entusiasti dell’emozione unica di trovarsi al centro di uno stadio pieno e poter quasi toccar con mano i loro idoli.